Savana Potente

  • In una novella di Petre Inspirescu, una delle penne che hanno raccontato la Romania, da cui il padrino dell’ A:rpia:r prende il nome, il giovane Praslea, un semola di Bucarest, vive alla corte del re; un giorno nel giardino reale scopre l’albero di frutti magici, che gli danno infiniti poteri. Non sappiamo quale metafora abbia voluto esprimere Inspirescu, sappiamo invece come l’ha intesa la nuova stella della scuola elettronica di Bucarest, che ne ha fatto il suo nome di battaglia. Il giardino del Re torna a essere la Savana Potente e l’albero dei frutti magici, la consolle dove Praslea torna il 5 dicembre accompagnato da El Cezere, altro prodigo giovane di questi stakanovisti di Bucarest. A introdurre quest’immacolata a ritmo di synth rumeni, sarà Rich. Ingresso con consumazione a 10 euro, in lista 7 con consumazione. Nel lungo weekend che vedrà arrivare a Torino numerosi artisti della scena elettronica, la Savana Potente, accompagnata dall’orchestra di Mood, domenica sera torna per una notte nella sua culla, il Puddhubar. Sascha Dive, stella della notte Nessun Dorma, porterà le arie del Meno in riva al Po fino alle sei, quando la festa si trasferirà al Pier 7-9-11 per una mattinata di musica potente e good mood. Astenersi vanitosi e minorenni. Save the Savana.
  • Savana Potente - Flyer front