Red Zone Perugia: Sweet Babes

  • Martin Buttrich Martin Buttrich è uno dei più convincenti e meglio nascosti talenti della club culture dell’ultimo decennio. Animato da una viscerale passione per la musica elettronica, Buttrich prende parte ad un’interminabile serie di progetti sonori, spesso celando la propria identità sotto mutevoli pseudonimi.Infatti è l’uomo (l’ingegnere del suono) che si cela dietro le produzioni e i remix di personaggi del calibro di Timo Maas e Loco Dice.Il suo debutto avviene nella metà degli anni ’90 quando incontra l’allora esordiente Timo Maas che lo invita immediatamente a lavorare insieme in studio. Da instancabile sperimentatore, Martin non ama confinarsi in un solo genere e così tira fuori un’incendiaria traccia su ritmi spezzati che vende oltre 250.000 copie solo in Gran Bretagna. Dopo numerosi e fortunatissimi brani inediti e remix, Buttrich si concentra sulla produzione degli album di Timo Maas “Loud” e “Pictures”, a cui prendono parte artisti quali Kelis, Finley Quaye, Brian Molko e Neneh Cherry. In seguito, dopo aver regalato un’insuperabile remix di “Enjoy the Silence” dei Depeche Mode, scritto un brano per i Placebo e la colonna sonora del film “Creep”,e conquistato una nomination per un Grammy grazie al remix di Tori Amos-Don’t make me come to Vegas, Martin stringe un forte sodalizio artistico con Loco Dice. Una miscela sonora in bilico tra le sonorità scure e distorte sviluppate per Timo e la più intrigante deep e tech house: un groove nuovo, ipnotico e travolgente che domina il panorama degli ultimi due anni grazie alle brillanti produzioni pubblicate dalla Four:Twenty, Poker Flat, Ovum, Minus, Planet E e Cocoon.Negli anni è maturata in Martin anche la volontà di produrre tracce elettroniche firmate con il proprio nome: tutto il suo bagaglio di esperienza e la sua abilità tecnica gli valgono subito, nel 2006, un contratto con due delle più importanti label del panorama internazionale: la Poker Flat di Steve Bug per il singolo “Cloudy Bay” e la Planet E del mostro sacro Carl Craig per l’ep “Full Clip”, che lo consacrerà definitivamente nell’olimpo dei migliori produttori degli ultimi tempi. All’inizio del 2007 è uscito “Well Done” su Four:Twenty, seguito recentemente da “Hunter” sulla Cocoon di Sven Vath, disco che attualmente trova posto nelle borse dei migliori dj del mondo. Martin Buttrich ha il proprio studio Time Tools ad Hannover,ma attualmente risiede a New York. Al Red Zone si esibirà in un live-set dallo stile visionario e ipnotico, intriso di suoni deep techno e incursioni in perfetto stile funky. www.myspace.com/martinbuttrich Argy A soli 23 anni, il Berlinese proveniente da Rodi , ha prodotto dischi sulle principali case discografiche europee (per citarne una, la Cocoon di Sven Vath,dove ha stampato“Unreliable virgin). E’ però con la Pokerflat , nonchè già label di artisti del calibro di Steve Bug, Guido Schneider e Trentemoller, che Argy ha prodotto i suoi piu grandi successi: "LA PASION" e "LOVE DOSE" ossia due dei singoli piu riusciti della storia della musica elettronica recente e suonati dai piu grandi dj di caratura mondiale. E’ proprio con la sua Pokerflat che questa primavera è uscito con il suo primo album : "FOCUS ON: ARGY" dove lo si puo ammirare insieme ad alcuni dei produttori piu in gamba della scena elettronica europea. Ultimamente vanta anche alcuni ottimi remix sull’ Ibadan Records di Jerome Sydenham Al Red Zone si esibirà per la prima volta in Umbria www.myspace.com/argymusic Ralf Antonio Ferrari, aka DJ Ralf, nasce il 20/09/1957 a Bastia Umbra in provincia di Perugia e fin dalla più tenera età viene ribattezzato Ralf da amici e familiari. Dopo aver lavorato in piccoli locali della sua provincia approda alla consolle del Cocoricò dove tuttora è Resident DJ ogni primo sabato del mese. Oltre che al Cocoricò ha lavorato e lavora in moltissimi altri locali famosi, sia in Italia che all’estero: Adrenaline, Alterego, Area City, Divinae Follie, Echoes , Ethos Mama, Fluid, Goa, Guendalina, Hollywood (serata Pervert), Maffia, Matis, Mazoom, Metropolis, Muretto, Pervert, Pleigine, Red Zone, Tenax , Villa delle Rose, Amnesia di Ibiza, Cavo Paradiso di Mykonos, Crobar di Miami in occasione della Winter Music Conference, Ministry of Sound di Londra, Pacha di Ibiza, Roxy di Amsterdam, Space di Ibiza, Vertigo di Londra… Ha stretto regolari collaborazioni con l’organizzazione delle "Folies de Pigalle", con "Colazione Da Tiffany" e dal ’94 fino al 2004 con il Made In Italy Ibiza sia in Italia ma soprattutto ad Ibiza. Nel 2001 è stato regular guest al Ministry of Sound di Londra nella serata chiamata Rulin’… Ha scritto per moltissimi anni una rubrica tutta sua chiamata "Touch and Go" per la rivista Discoid dove nel recensire i dischi, esprimeva le sue opinioni e raccontava le sue avventure personali e non… Durante la settimana della moda milanese lo si trova alla consolle della sfilata di D-Squared2… Nel 2003 gli viene dedicata una puntata nel documentario del regista Alberto D’Onofrio, DJ’S TRIP , trasmesso su da Cult Network (SKY)… Un vero e proprio viaggio alla scoperta della sua vita professionale e personale… Nel 2006 da vita alla sua etichetta discografica LATERRA RECORDINGS. La prima release I’VE DONE IT scritta, composta e prodotta dallo stesso Ralf insieme all’amico oltre che stimato dj e produttore Alex Neri. Le altre release sono KRADDA di Ricky Montanari & Lele Pasini ; TUNGUSKA / TOYS di Federico Locchi & Frankie Watch ; LU RAGNO_IMPOVERITO di Dario Lotti & Guido Nemola “electropizzica” Remix ( opera di Cesare dell’ Anna ) con incluso il remix dei Pastaboys; ETRURIA di Luca Agnelli; DJ SOSSA PJ di Sossa e Marco Scocchi; COLOMBA / MARCA LA RUTA di Sossa, Scocchi e Adicto Sound ; LAZY & SLOW / FUTURA IS BACK di Carlo Carità. Nell’estate del 2007 ha presentato, dal 10 luglio all’11 settembre, al Privilege di Ibiza il suo party , "Alma", di cui ha curato personalmente l’ identita’ musicale e in cui si è esibito insieme a djs del calibro internazionale quali Steve Bug, Timo Maas, Mathew Johnson, Ellen Allien e molti altri. www.djralf.com www.myspace.com/officialdjralf Francesco Zappalà Francesco Zappalà nasce a Palermo il 19 gennaio 1967, cresce a Roma dove dall’età di 19 anni usa il vinile integrandolo con le più moderne strumentazioni tecnologiche, per contaminare uno stile musicale votato all’ ecletticità, suo carismatico punto di forza. Nel 1989 arriva secondo alla DMC competition, obbiettivo che centrerà l'anno successivo precedendo Giorgio Prezioso e Lory D. Nella successiva edizione del campionato del mondo svoltosi al Wembley Arena di Londra, si piazza al secondo posto alle spalle del tedesco Dj Dave. Luca De Gennaro lo mette su un aereo per New York, ed è così il primo italiano della storia a prendere parte alla "Battle for World Supremacy", sfiorando ancora una volta il successo. Conquista un prestigioso secondo posto alle spalle di Steve D. Ha collaborato con tutti i principali club, location, giornali specializzati, televisioni e radio, diffondendo 17 anni di musica attraversando intere generazioni d’appassionati frequentatori della vita notturna e aspiranti dj, rapiti dalle sue innovative tecniche di mixaggio e coerenza musicale, doti che hanno distinto quest’artista fin dai primi passi di una carriera, costellata da successi ormai parte della storia della sua professione. I locali, gli eventi, le radio e le televisioni più importanti dove Francesco Zappalà ha collaborato, sono: Exogroove (Evento Itinerante), Cocoricò (Riccione), Red Zone (Perugia), Insomnia (Pisa), Matrix (Brescia), Ultimo Impero (Torino), Vecchia Fattoria (Cosenza), Tnt Kamasutra (Venezia), Pachà (Ibiza), Rete 105 (nel 92 dove crea "Virtual Sound"), Match Music Television (rubrica televisiva di musica elettronica condotta da Zappa dal 1993 al 1997, dove cita artisti come: Richie Hawtin, F.S.O.L., Orb, Moby, Chemical Brothers ecc.). Al di fuori dei confini italiani ha suonato anche a Belfast, Londra, Duidsburg, Zurigo, Basilea, Ginevra, Parigi, Stoccolma, Ibiza, New York, Caracas.Istintivo autodidatta, si cimenta con entusiasmo in tutto cio’ che concerne la ricerca sonora caratterizzando le sue produzioni con un sound personale ed accattivante fra le sue produzioni di successo ricordiamo Insane del 2000 su stik ed in coppia con Paolo Kighine con lo pseudonimo di dual band la traccia gsm uscita nel 99 e safe sex nel 2001,e più recentemente la traccia enjoy dream su Soundz Recordz e l’ep the green sky philosophy su tractor records. zappalà dice “La voglia di interpretare le emozioni che il pubblico mi trasmette da oltre 17 anni sono maggiori degli inizi. Impiego quindi le mie energie applicandomi costantemente nel creare atmosfere ideali ad ogni tipo d’evento nel quale la componente musicale non sia un aspetto marginale. Arricchire e scambiare il mio bagaglio tecnico culturale, tramite collaborazioni tese a valorizzare l’ecletticità dei rispettivi profili artistici con elementi che vivono per la musica in tutti i suoi aspetti www.myspace.com/zaplanet tavoli 35€ info Andrea 3333716363 email e msn:[email protected]
  • Red Zone Perugia: Sweet Babes - Flyer front
    Red Zone Perugia: Sweet Babes - Flyer back