Cocoricò Riccione

  • Ivan Smagghe Il nome di Ivan Smagghe è divenuto sinonimo d’innovazione con le sue produzioni elettroniche, con le quali è riuscito ad ottenere una vera e propria schiera di fan “importanti” quali Andy Weatherhall, Tiga, Ewan Pearson e Tiefschwarz giusto per nominarne qualcuno. Ma non è solo questo, Ivan è nominatissimo anche per essere uno dei più originali ed ispirato dj del momento con un talento unico e la costanza di scoprire nuovi suoni che nessuno ha ancora ascoltato o utilizzato prima, con il potere di creare un grandissimo effetto. Ha mosso primi passi nel campo musicale nell’ormai defunto Rough Trade Shop un negozio di dischi a Parigi. Per due anni ha lavorato a Radio Nova (la prima emittente radiofonica per ascolti a Parigi) dove eseguiva un radio show chiamato Test. Dal suo programma sono state edite 4 eccezionali “Test” compilation che lo hanno lanciato tra i primi djs francesi. Nel 1997 crea il progetto Black Strobe,che poi lascerà nel 2007, con il suo socio Arnaud Rebotini e realizza il capolavoro ‘Inner Strings’ edito da Trevor Jackson’s Output Recordings. A seguire dell’aumento della domanda del suo genere musicale ha fatto uscire ‘Me & Madonna’ & ‘Chemical Sweet Girl’ sempre sulla Output,la rara track ‘Paris Acid City’ sulla Source,ed Italian Fireflies su Kitsunè. Ma Ivan fa parte anche di un altro progetto chiamato ‘Volga Select’ in compagnia di Mark Collin con il quale ha realizzato le tracks su entrambi I 20:20 Vision e Output e a seguito di ciò è divenuto un dj remixer molto richiesto, alcuni dei suoi lavori sono per: Depeche Mode,Nitzer Ebb,The Rapture, Royksopp, Playgroup e Justin Robertson solo per citarne alcuni. La sua storica residencies è nel legendario club Lesbo Pulp di parigi,(chiuso nel 2007)ed al Club Rex con il suo amico Dan Ghenacia e una moltitudine di djset in altri importanti onenight.Nel resto del mondo, ha delle residencies al Fabric (Londra), Bugged Out! (Vari - Uk/Worldwide), Output parties (Worldwide), Robert Johnson (Francoforte), Space (Ibiza) e suona regolarmente in tutta Europa e zone limitrofe.Il suo Dex n Fx show come ‘Black Strobe’ e I suoi fenomenali live sono riusciti a fare il giro del mondo e ad ottenere un enorme successo. Le domande di richiesta di Ivan come dj set si sono elevate all’ennesima potenza in pochissimo tempo e se ancora non avete avuto la fortuna di ascoltarlo dal vivo, non potrete poi capire le sue innumerevoli compilations come “Hard!” per la label Chronowax, Kill The Dj per la Tigersushi, ‘Death Disco’ su News/Eskimo(release chiave per il genere electro-clash), ‘Suck My Deck’ su Bugged Out!/React. Ed ultimamente si è cimentato anche nel mix numero 23 della serie del Fabric di Londra e nella compilation numero 3 del Cocoricò di Riccione,nei crediti della quale lui stesso dice:”credo fortemente che un cd mixato non sia un'immagine trasparente di cosa si suona in un club, la vostra macchina o la vostra casa non sono il club ed io non vi ho di fronte. Ma questo cd è la cosa più prossima alla quale potessi andare. Non sono sicuro abbia uno stile oppure è semplicemente il mio "non stile"... “infatti Battles, Ricardo Villalobos, Radio Slave, DJ Koze, Andrew Weatherall ed i suoi Two Lone Swordsmen vengono incredibilmente miscelati con la più esclusiva minimal-techno in circolazione, pulsazioni Detroit e tocchi new wave per uno dei migliori mix-cd mai pubblicati in Italia. Francesco Zappalà Francesco Zappalà nasce a Palermo il 19 gennaio 1967, cresce a Roma dove dall’età di 19 anni usa il vinile integrandolo con le più moderne strumentazioni tecnologiche, per contaminare uno stile musicale votato all’ ecletticità, suo carismatico punto di forza. Nel 1989 arriva secondo alla DMC competition, obbiettivo che centrerà l'anno successivo precedendo Giorgio Prezioso e Lory D. Nella successiva edizione del campionato del mondo svoltosi al Wembley Arena di Londra, si piazza al secondo posto alle spalle del tedesco Dj Dave. Luca De Gennaro lo mette su un aereo per New York, ed è così il primo italiano della storia a prendere parte alla "Battle for World Supremacy", sfiorando ancora una volta il successo. Conquista un prestigioso secondo posto alle spalle di Steve D. Ha collaborato con tutti i principali club, location, giornali specializzati, televisioni e radio, diffondendo 17 anni di musica attraversando intere generazioni d’appassionati frequentatori della vita notturna e aspiranti dj, rapiti dalle sue innovative tecniche di mixaggio e coerenza musicale, doti che hanno distinto quest’artista fin dai primi passi di una carriera, costellata da successi ormai parte della storia della sua professione. I locali, gli eventi, le radio e le televisioni più importanti dove Francesco Zappalà ha collaborato, sono: Exogroove (Evento Itinerante), Cocoricò (Riccione), Red Zone (Perugia), Insomnia (Pisa), Matrix (Brescia), Ultimo Impero (Torino), Vecchia Fattoria (Cosenza), Tnt Kamasutra (Venezia), Pachà (Ibiza), Rete 105 (nel 92 dove crea "Virtual Sound"), Match Music Television (rubrica televisiva di musica elettronica condotta da Zappa dal 1993 al 1997, dove cita artisti come: Richie Hawtin, F.S.O.L., Orb, Moby, Chemical Brothers ecc.). Al di fuori dei confini italiani ha suonato anche a Belfast, Londra, Duidsburg, Zurigo, Basilea, Ginevra, Parigi, Stoccolma, Ibiza, New York, Caracas.Istintivo autodidatta, si cimenta con entusiasmo in tutto cio’ che concerne la ricerca sonora caratterizzando le sue produzioni con un sound personale ed accattivante fra le sue produzioni di successo ricordiamo Insane del 2000 su stik ed in coppia con Paolo Kighine con lo pseudonimo di dual band la traccia gsm uscita nel 99 e safe sex nel 2001,e più recentemente la traccia enjoy dream su Soundz Recordz e l’ep the green sky philosophy su tractor records. zappalà dice “La voglia di interpretare le emozioni che il pubblico mi trasmette da oltre 17 anni sono maggiori degli inizi. Impiego quindi le mie energie applicandomi costantemente nel creare atmosfere ideali ad ogni tipo d’evento nel quale la componente musicale non sia un aspetto marginale. Arricchire e scambiare il mio bagaglio tecnico culturale, tramite collaborazioni tese a valorizzare l’ecletticità dei rispettivi profili artistici con elementi che vivono per la musica in tutti i suoi aspetti www.myspace.com/zaplanet Alex Neri Conteso dai migliori club del mondo, da Tokyo a San Francisco, passando per le notti infinite di Ibiza, che con i suoi Planet Funk, ha firmato superhit come Who Said, Chase the Sun e Inside all the People. Quando la puntina si abbassa su vinili come questi, il dancefloor si riempie, la folla va in delirio e Alex Neri lo sa bene: ideatore e resident di Nobody’s Perfect, one night all’avanguardia del Tenax di Firenze, non perde un’occasione per regalare al suo pubblico Dj set invidiati da tutto il mondo della club culture. Insieme a Gigi Canu e Sergio Della Monica, Alex Neri si è fatto conoscere in tutto il mondo con i Planet Funk, grazie a hits come Chase the Sun, subito volata al quinto posto nelle charts inglesi. Successo replicato con l’inconfondibile voce di Dan Black in Inside all the People, secondo singolo estratto dal debut album Non Zero Sumness. Richiestissimo ovunque, Alex Neri tra 2001 e 2002 porta i Planet Funk sui palchi di Mtv Ibiza, Heineken Jammin’ Festival e Festivalbar; arriveranno poi nomination come Best Italian Act agli Mtv European Music Awards Barcelona e tre premi all’Italian Music Awards 2002: “Miglior Gruppo”, “Miglior Rivelazione” e “Miglior Artista Dance”. Con il disco d’oro per 50.000 copie vendute, il Live @ Bbc Radio 1 a Londra e un tour in Australia, il successo dei Planet Funk è totale. The Illogical Consequence, loro seconda e acclamata release, è un altro goal, grazie anche a Stop Me, supersingolo scelto per lo spot Coca Cola in Italia. Tra il successo planetario e gli esordi a 13 anni come dj nel club del padre, Alex Neri cresce musicalmente tra house, new wave, electro e funk. La sua attitudine dance si affermerà poi nella scena internazionale grazie al progetto Kamasutra, con cui firmerà remix per Jestofunk, Club Freaks e Future Forces. La sua track Happiness con Jocelyn Brown, sulla scia del primo fortunato singolo Storm in my Soul, vola in testa alle charts inglesi e tedesche, definita da Larry Flick di Billboard come “one of the best hits of this spring”. Da baby dj a superstar a producer, Alex Neri ha inoltre avviato la Tenax Recordings, per cui ha prodotto la doppia Nobody’s Perfect, compilation che include i singoli Housetrack e Club Element, due tracks apprezzatissime da pubblico e addetti ai lavori, realizzate dal dj fiorentino in collaborazione con Marco Baroni. Alex Neri ha inoltre firmato il remix del singolo di Jovanotti Tanto3, prodotto a quattro mani con Stefano Fontana aka Stylophonic e continua a pubblicare release di successo per la sua Tenax Records,tra cui recentemente ricordiamo “Twothousandandsix”sei tracce di puro Alex Neri sound,”La fotografia”ep,in collaborazione con Luca Bacchetti,ed il Tenax 027 contenente”Birdy”di Alex Neri e”Vacaciones en Chile”di Ilario Alicante www.alexneri.com www.myspace.com/djalexneri Prezzi:lista riduzione 23€ possibilità di un omaggio per gruppi di 5 info liste,omaggi,prenotazioni,bus dall'Umbria: Andrea 3333716363 email e msn:[email protected] myspace aggiornato con video di Cocoricò 14-6-08(Josh Wink e Cirillo) www.myspace.com/andreacdc www.cocorico.it
  • Cocoricò Riccione - Flyer front
    Cocoricò Riccione - Flyer back
Are you a promoter?Submit event

© 2021 Resident Advisor Ltd. All rights reserved.