Net 28 Showcase

  • Sabato 22 dicembre, evento dai colori natalizi targato Why Not? con il primo show-case a Napoli dell’etichette NET28/CMYK al Holliwood di Agnano. Ospiti i due elementi di spicco della label Tadeo e Damián Schwartz, ed inoltre Joseph Capriati fresco dell’uscita su CMYK con “Giallo Canarino”. Ad esaltare lo splendido scenario dell’ HOLLYWOOD di Agnano saranno le sofisticate istallazioni video del Vj Omino 69 . La Net28 è la neonata rete di distribuzione delle migliori etichette spagnole indipendenti (CMYK, Apnea, Beemysheep, Cyclical Tracks), per le quali pubblicano autorevoli rappresentanti della scena minimal e deep techno della penisola iberica e non solo. Tra i suoi fondatori figura Alex Under, già artista di punta della prestigiosa etichetta tedesca Trapez e deus ex machina della Cmyk Musik. Damián Schwartz produce musica elettronica da 5 anni e da 3 anni sforna vinili e lavora nella piattaforma di artisti e labels madrileña NET28. Rivelazione della minimaltechno europea, fa parte di quella giovane schiera di artisti spagnoli che stanno rivoluzionando la scena elettronica internazionale creando una seria alternativa alla già inflazionata scena tedesca. Il sound di Damián Schwartz particolarmente amato da artisti del calibro di Richie Hawtin, Villalobos, Magda è ricco di funky con influenze Jazz e di raffinate melodie il tutto condito da un'ottima ritmica tipicamente dancefloor. I lavori di Damian sono usciti su diverse etichette tra cui l'Apnea e la Cmyk Musik, da ricordare anche la raccolta "She's A Dancing Machine" edita dall M.nus di Hawtin e mixata da Magda, dove l’artista spagnolo compare con ben 2 tracce. Attualmente Damián Schwartz si sta esibendo live nei migliori club e festival europei e il suo successo cresce di giorno in giorno. Sorpresa, jazz, armonia-melodia rappresentano il fattore comune delle sue produzioni soliste, senza per nulla allontanarsi dal dancefloor. E’ uno dei nomi più promettenti della famiglia Net28: oltre a condividere con Alex Under il progetto artistico Musica Charlista, in bilico tra techno e jazz, Damian esprime il proprio talento in memorabili dj set dal sapore minimal e tech funk. Tadeo inizia il suo viaggio nella musica elettronica nel 1997, sulla spinta di diverse tendenze ma soprattutto la techno di Detroit e per produzioni di gente come Cristian Vogel, Maurizio e Rhythm & Sound, Neil Landstrum, Plastikman, Jeff Mills. A partire da qui inizia poco a poco a prendere corpo il suo nuovo stile nel solco del sound minimal e elettronico, che emerge con forza tanto nei suoi dj sets come nelle sue produzioni. In Tadeo convive anche una predilezione per il dub e i suoni derivati dalla musica jamaicana, un aspetto che sviluppa sotto il nome di Maciste. Nel maggio del 2004 pubblica il primo12? della sua label, Cyclical Tracks, un remix per Alex Under. Nel novembre dello stesso anno esce Dub Infection (Apnea002), che vanta la collaborazione vocale di Paul St. Hilaire, aka TIKIMAN, la voce di molte delle produzioni di Rhythm & Sound. Joseph Capriati comincia la sua carriera artistica come dj giovanissimo nel 1998 all'eta' di 11 anni con la passione per l'hip hop e la classic house. Dal 1998 al 2004 si esibisce in svariati locali della Campania e del sud Italia, lavora in radio ed si affianca ai set di djs internazionali crescendo musicalmente e arrivando alla musica che lo trasformera' totalmente: la techno! Nel 2005 inizia la sua svolta nella produzione discografica. Comincia ad apprendere l'uso dei programmi musicali in uno studio di registrazione di un suo amico finche' non acquista la sua prima scheda audio e tastiera midi ed inizia a lavorare in proprio e nel corso di un anno riesce a sfornare le sue prime vere tracce. Nel 2006 diventa dj resident del nuovo club "underground" della sua citta', il "DISCO SEVEN" e qui conosce il produttore partenopeo Sasha Carassi proprietario dell'etichetta GLOBOX insieme a Tony Matt, e CAPSULA, il quale colpito dalle tracce di Joseph decide di iniziare una collaborazione e di stampargli il suo primo vinile con il lato A dal titolo CARASSI & CAPRIATI "Formaldehyde" e il lato B dal titolo JOSEPH CAPRIATI "Microbiotik" con un remix di Massi DL riscuotendo un grande successo e suonato da Richie Hawtin, Magda, Paco Osuna, Davide Squillace e molti altri.... Da qui iniziano varie produzioni su CAPSULA, GLOBOX rec e alcuni rmx. Attualmente si aspettano sue uscite per le etichette ANALYTIC TRAIL di Markantonio, LOOSE rec di Rino Cerrone, CASBAH rec, CROMATE rec. e svariati remix. Il sound di Joseph e' influenzato da uno stile techno/funky/shuffle insieme a groove minimal. I suoi artisti di ispirazione sono: Kraftwerk, Mika Vaino, Phil Kieran, Richie Hawtin, Alex Under, Rino Cerrone, Marcantonio. OMINO 69 - Giacomo De Luca nasce a Napoli il 15 novembre 1978. La sua passione per le arti visive scoppia nel nuovo millennio con un ritrovamento di una antica macchina fotografica. Da qual momento non riuscì più a stare fermo, andando ogni giorno in giro per Napoli fotografando momenti di vita cittadina Nel 2002 decide di trasferirsi a Milano per raggiungere una maggiore abilità, perfezionando le sue tecniche di montaggio, grafica e composizione. Ed è proprio a Milano che nasce il nome d’arte Omino69. Folgorato da un incontro con quei simpatici “omini” di legno, modelli per i pittori, inizia a metterli in movimento, quasi per dargli vita. Così Giacomo la notte si trasforma in Omino 69. La scintilla è partita, Omino 69 inizia a comporre i suoi primi lavori. Partecipa con i suoi vjset a numerosi eventi della movida milanese. Nel 2002 un suo montaggio viene proiettato durante il concerto benefico Pavarotti & Friends Nel 2004 si occupa delle istallazioni visive al Cornetto Free Music Festival, nelle tappe di Roma, Napoli e Milano Nel 2005 decide di ritornare a Napoli forte della esperienza acquisita, e sicuro di poter far crescere il movimento delle arti visive nella sua città di origine. Le sue prime opere vengono istallate al Rising South, nel centro storico, poi l’appoggio agli eventi targati Loose Club. Nel 2006 fonda insieme ad alcuni amici il collettivo Ascolti Visivi, un gruppo di vj napoletani con la stessa passione per l’arte e la sua fruizione collettiva. Grafica vettoriale animata – stop motion – videocoreografie architetturali sono le tecniche usate nei suoi vjset Oggi giorno lo possiamo incontrare dappertutto: non c’è un club a Napoli che non ospita le sue esternazioni visive, lo stesso si può dire per i vari festival ed eventi di musica elettronica. International Talent – Why Not? – Electrocasbah sono solo alcuni dei gruppi con cui Omino 69 collabora. Un Omino della notte, se volete sapere dov’è basta cercare la sua inconfondibile vecchia 500 bianca con, manco a dirlo, un 69 nero sulle due porte…. The Main Project augura a tutti buone feste e rinnova l’appuntamento per il 5 gennaio 2008 con l’Epiphany Event al Golden Gate. Infoline: +39 328 3715166 Info Privee & Tavoli: +39 3382689847 Info myspace: www.myspace.com/whynotlab HOLLYWOOD -Via Antiniana 59 Agnano-Napoli. Ufficio Stampa Alessio Alvino 081-19362716 3298708937 [email protected]
    • Event admin
      shantyUpdate this event
    • Cost
      25 euro
    • Was there a problem with the event?
      Contact RA ticket support